I "santi" giovanissimi e accierrini della parrocchia fanno da corona a  don Umberto